logo Viglezio Pneumatici
Pneumatici in ticino dal 1932

CERCA ADESSO I TUOI PNEUMATICI
R
News del: 29 - 11 - 2018
Test quattro stagioni Quattroruote: vince Goodyear!



Nel numero di novembre 2018, Quattroruote ha organizzato un interessante test sui pneumatici 4 stagioni. L’auto utilizzata è stata una Fiat Tipo, che montava la misura 205/55 16. I contendenti erano 7: Continental AllSeasonContact, Falken Euro All Season AS200, Goodyear Vector 4Season Gen-2, Mastersteel All Weather, Michelin CrossClimate+, Nokian WeatherProof e Pirelli Cinturato Allseason+. Purtroppo non ha partecipato l’ultimo nato di casa Bridgestone, il Weather Control arrivato quando il test era già in fase di svolgimento. Oltre a queste gomme, sono state utilizzati due pneumatici, uno estivo e l’altro invernale, come confronto.

Quattroruote afferma che, anche con le evoluzioni degli ultimi anni, i 4 stagioni rimangono un compromesso: c’è chi rinuncia alle prestazioni su neve, chi a quelle sul bagnato, chi al confort o alla frenata su asciutto: se si vuole la massima sicurezza in ogni condizione, il doppio treno è la scelta migliore.

Come di consueto, la rivista non stila una classifica, ma questa si può comunque desumere facendo un semplice conto delle stelline assegnate ad ogni prova. A vincere è, quindi, il Goodyear Vector 4Season Gen-2, con 37,5 punti in totale. I pregi segnalati da Quattroruote sono la guida sul bagnato, dove il bilanciamento è ottimo e il grip elevato. Anche su asciutto e neve le prestazioni sono “di tutto rispetto.”

Ad 1,5 punti di distanza arrivano, a pari merito, arrivano il Pirelli Cinturato Allseason+ e il Continental AllSeasonContact. Il primoconvince per le prestazioni su bagnato e neve, non dimenticando il confort. I tecnici di Quattroruote affermano che le prestazioni assolute non sono elevatissime, ma la gomma milanese si comporta bene in ogni condizione. Il Continental AllSeasonContact, il primo quattro stagioni della casa tedesca, presenta buone prestazioni in tutte le condizioni, con la neve come terreno preferito, dove è molto vicino alle prestazioni del pneumatico invernale di prova. Quattroruote tra i punti negativi segnala un comportamento molto sbilanciato sul bagnato, con scarso grip posteriore.

Al quarto posto con 33,5 punti troviamo il Michelin CrossClimate+. Per la gomma francese le prestazioni “estive” sono il punto di forza, mentre su neve l’aderenza, soprattutto in frenata, è solo discreta. Attenzione all’aquaplaning su bagnato, vero punto di debolezza del CrossClimate.

Al quinto arriva Falken, con l’Euro All Season AS200. Il pneumatico giapponese è la sorpresa del test, soprattutto perché la gomma testata è già stata sostituita da un nuovo modello. In ogni caso, l’AS200 è facile da guidare sulla neve e il grip in curva su asciutto è buono. Quattroruote fa notare, comunque, che le prestazioni non sono al livello dei migliori e che, sul bagnato, il passaggio da sottosterzo a sovrasterzo è rapido.

Il 6o posto, con 31 punti, è occupato dal Nokian WeatherProof. Quattroruote scrive che le prestazioni assolute non sono molto elevate, ma il bilanciamento è buono, cosa che rende facile la guida in ogni condizione. Su asciutto il grip è basso, mentre il rumore è elevato.

Ultimo posto, con 26,5 punti, per il Mastersteel All Weather. Si tratta di una gomma prodotta in Asia, mentre il marchio è di proprietà del distributore olandese Inter-Sprint. Per lui, tra i punti di forza, l’aderenza su neve, anche se il sottosterzo è parecchio. Tra i punti di debolezza Quattrotruote indica il comportamento sul bagnato, con “prestazioni del tutto inadeguate, aderenza molto bassa e un comportamento che passa in modo repentino da sotto a sovrasterzo.” In una parola: pericoloso.




RICHIEDI UN'OFFERTA
VIA MAIL




Accetto il trattamento della privacy:



O TELEFONICAMENTE
+41 (0)91 994 67 22
prenota cambio gomme
Seguici su facebook
prenota cambio gomme

Sei un Rivenditore?
Contattaci!


D&B Rating Certificate


sito sviluppato da AWD Communication sagl - www.awdcommunication.ch